Certificati Anagrafici

Ultima modifica 9 agosto 2022

I certificati anagrafici sono attestazioni che riguardano i dati contenuti nei registri della popolazione residente nel Comune e nei registri dell'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (AIRE).
ATTENZIONE: Dal 1 gennaio 2012 le pubbliche amministrazioni (ASST, Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Prefetture, Questure, Camere di Commercio, INPS ....) e i gestori dei servizi pubblici (gas, telefono, luce, mezzi di trasporto, case popolari, enti per la riscossione dei tributi…) non possono più richiedere ai cittadini i certificati ma devono accettare le autocertificazioni.

Dal 15 Novembre 2021 al 31 Dicembre 2022

Accedendo al sito web di Anpr, tramite Cie, Spid e Cns,  i cittadini residenti nei Comuni registrati all’Anagrafe nazionale della popolazione residente, potranno richiedere l’emissione, per se stessi o per i componenti della propria famiglia anagrafica, dei seguenti certificati:

- anagrafico di nascita
- anagrafico di matrimonio
- di cittadinanza
- di esistenza in vita
- di residenza
- di residenza AIRE
- di stato civile
- di stato di famiglia
- di stato di famiglia e di stato civile
- di residenza in convivenza
- di stato di famiglia AIRE
- di stato di famiglia con rapporti di parentela
- di stato libero
- anagrafico di unione vivile
- di contratto di convivenza

Informazioni generali

L'ufficiale di anagrafe rilascia a chiunque ne faccia richiesta, fatte salve le limitazioni di legge, i certificati concernenti la residenza e lo stato di famiglia.
Ogni altra posizione desumibile dagli atti anagrafici può essere attestata o certificata dall'ufficiale di anagrafe d'ordine del Sindaco.
Il certificato anagrafico non contiene, per ragioni legate alla riservatezza personale, né l'indicazione dei gradi di parentela, né le informazioni relative allo stato civile dei membri della famiglia.

Come richiedere i certificati

Costi dei certificati

I certificati anagrafici sono rilasciati in bollo (Euro 16,00 + Euro 0,52 diritti di segreteria). L'esenzione è prevista solo per alcuni usi specifici in base alla normativa vigente e deve essere espressamente indicata nella richiesta.

N.B.I CERTIFICATI ANAGRAFICI PER NOTIFICA ATTI GIUDIZIARI richiesti esclusivamente da studi legali sono esenti dall'imposta di bollo, ai sensi dell'art. 18 del DPR 115 del 2002, ma soggetti ai diritti di segreteria di € 0,26.

Certificato di residenza storico e Certificato di famiglia storico

Previa motivata richiesta, l'ufficiale di anagrafe rilascia certificati di residenza e di stato di famiglia storico. Occorre presentare l'apposita richiesta, indicando la data alla quale il certificato si deve riferire.

Qualora siano necessarie ricerche in archivio, il rilascio non è immediato e il costo è pari:

  • se in bollo: € 16,52 (€ 16,00 bollo + € 0,52 diritti di segreteria);
  • se in carta libera: € 0,26 (diritti di segreteria).

Certificati da produrre all'estero

L'ufficio Anagrafe provvederà alla sola stampa del certificato in lingua italiana. Il cittadino per la legalizzazione o Apostille dovrà rivolgersi alla Prefettura competente.